Dal fango si esce, non ci si ambienta

raccomandazioneC’è una caratteristica, davvero odiosa, che accomuna molti siciliani: convincere il prossimo, ed autoconvincere se stessi, del fatto che il marcio risieda solo altrove, molto molto lontano. Le cose vanno male? Colpa delle precedenti amministrazioni. Il malcontento si espande come una pandemia? I responsabili sono chiaramente deceduti o espatriati. Non si capisce con chi prendersela, non si fa autoanalisi, autocritica, ma soprattutto si vuole credere che tutte le persone siano affette da Alzheimer. Lo si fa cosi bene, che poi molti patiscono realmente la patologia.

Con una semplice ricerca su Google e una lettura attenta di circa due minuti, basta prestare attenzione alle pagine Wikipedia o ai blog e siti web di sedicenti professionisti divulgatori di cultura, buon senso e trasparenza. Salvo poi appurarne, o ricordarne, la provenienza. Se c’è una cosa che ho imparato grazie alla Sicilia, è che non sali mai troppo in alto, se hai una scala qualunque. Trombettieri di corte si rimane.

Nel corso del tempo, è emerso anche dell’altro: un’eccessiva onestà, difficilmente viene premiata. Puoi fare tutta la trafila a schiena dritta e con un bel sorriso ottimista stampato sul volto, ma a prevalere, sovènte, sarà il meno meritevole. Di fatto, l’omerico eroe contribuirà a portare avanti, insieme all’impavido esercito di incompetenti, le antiche e affezionatissime consuetudini sicule. E non c’è nulla che tu possa fare, se non dissociarti e voltare le spalle a questa terra, cosi come lei ha fatto con te.

Oppure, si può provare ad entrare a far parte del sistema marcio che negli anni ha plasmato a sua immagine e somiglianza l’intero territorio. Tutto bene, dunque, basta andare alla ricerca del contatto giusto, un bell’inchino e il gioco e fatto. Cosi è (se vi pare).

Tutto perfetto, quindi, a parte l’impossibilità di continuare a riconoscersi allo specchio. A parte quell’ultimo minuscolo frammento di libertà venduto al migliore offerente. E perso per sempre.

Annunci

3 pensieri su “Dal fango si esce, non ci si ambienta

  1. Mi sembra molto amara la tua riflessione, e pessimista … ma sembra l’abbia pensato io (geograficamente vicino alla Sicilia)!
    Non voglio entrare nel sistema, non voglio esserne parte … voglio potermi guardare allo specchio tranquillamente, ma soprattutto voglio poter guardare senza vergogna mia figlia, e chiunque dovessi incontrare sulla mia strada

    • Mi piacerebbe essere semplicemente pessimista e far si che tutto ciò fosse frutto di una mia tendenza.
      Il problema è che chiunque abiti in questa martoriata quanto splendida terra, sa bene che cosi non è.
      E la situazione non migliora altrove. Di dove sei?
      Ciò che fa la differenza, io credo, è la resilienza di una persona. La capacità di saper dare anche il buon esempio.
      Un caro saluto.

      • Ti chiedo perdono per la mia tardiva risposta: non ho avuto modo di fissare qualche pensiero sul blog ultimamente, né mi sono accorto della tua risposta! Scusa ancora!

        Sono calabrese (Lamezia e ora Cosenza); anche qui si impara fin da subito cos’è il “rispetto”, a chi si deve, a come “funzionano” le cose!
        Non ho mai voluto imparare tutto ciò, forse anche per questo non mi sono laureato (perché ho visto come funziona); vivo senza dovere ringraziare altri che i miei, che mi hanno messo al mondo e la donna che mi ama malgrado i miei difetti.

        Non so se posso essere un buon esempio: cerco di comportarmi al meglio e sentendo la responsabilità delle mie azioni (dal lavoro alla guida!).
        Sono ottimista perché vedo nelle persone con cui interagisco il desiderio di migliorare, e lo vedo con il loro di esempio.
        Perché non crederci …
        🙂

        Un caro saluto a te, buonanotte

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...